BIBLIOTECA
 Agiografia
 Attualità
 Catechesi
 Catechesi per destinatari
 Comunicazioni Sociali
 Concili
 Diritto Canonico
 Dizionari
 Dottrina Sociale della Chiesa
 Esperienze di Formazione Permanente
 Etica generale
 Filosofia
 Formazione sacerdotale
 Liturgia
 Magistero Sommi Pontefici
 Mariologia
 Omelie
 Pastorale Familiare
 Pastorale Vocazionale
 Patristica
 Praenotanda Libri Liturgici
 Rivista Sacrum Ministerium
 Sacra Scrittura
 Spiritualità
 Storia della Chiesa
 Teologia
 Teologia Morale
 Teologia Pastorale
 Scienze Umane
 Pastorale Giovanile
 Celibato
Pontificia Commissione Ecclesia Dei - Documenti disponibili nell'area selezionata
Lingua:


Tema : Biblioteca / Teologia Pastorale

Biblioteca /Teologia Pastorale /
Attirerò tutti a me
08/09/1982
Vi si tratta della centralità dell'Eucaristia, che è la fonte cui attinge la vita cristiana e la sorgente della dimensione comunitaria propria di chi segue il Signore. Alla luce dell'Eucaristia acquistano pieno valore la liturgia e la preghiera e riceve senso lo stare insieme dei cristiani che si concretizza nella "parrocchia". Il cardinal Martini sottolinea in questa sua lettera pastorale la prospettiva di una comunità cristiana che deve diventare luogo di vita per tutti.E' la lettera pastorale con cui la Chiesa ambrosiana si prepara alla celebrazione del XX Congresso Eucaristico Nazionale, avvenuta a Milano nel maggio del 1983.
Il documento (55 Kb) CARLO M. MARTINI

Biblioteca /Teologia Pastorale /
Capire ciò che lo Spirito Santo dice alle Chiese
18/03/1999
Lo Spirito Santo non ci spinge fuori della storia, ma c'invita a calarci dentro di essa: dentro il cuore della storia e dell'umanità di oggi
Il documento (13 Kb) PIERO CODA

Biblioteca /Teologia Pastorale /
Carismi e ministeri per una pastorale missionaria
15/03/2001
Il sinodo dei vescovi 1987, occupandosi della vocazione e missione dei laici nella chiesa e nel mondo, ha suscitato in molta gente uno slancio di interesse, a volte di curiosità, su un argomento che merita attenzione e approfondita riflessione. Stiamo parlando dei ministeri, cioè dei diversi doni gerarchici e carismatici che lo Spirito elargisce a tutti i battezzati chiamandoli ad essere, ciascuno a suo modo, attivi e corresponsabili nell'opera di edificazione e di evangelizzazione propria della chiesa. Lo stesso Giovanni Paolo II, nell'esortazione post-sinodale Christifideles laici ha detto che con questo documento egli intende "suscitare e alimentare una più decisa presa di coscienza del dono e della responsabilità che tutti i fedeli laici... hanno nella comunione e nella missione della chiesa" .
Il documento (1401 Kb) PAOLO GIGLIONI

Biblioteca /Teologia Pastorale /
Che cos'è la parrocchia?
17/03/1999
Tutti facciamo parte di una parrocchia e sappiamo in qualche modo che cosa sia. Vorremmo ora approfondire un poco la nostra conoscenza per poterla anche servire meglio. Il termine " parrocchia" deriva dal greco paroikìa, che significa "abitazione presso". Chi abita presso qualcuno non è stabile, è uno straniero, uno che non ha lì la sua casa.
Il documento (7 Kb)

Biblioteca /Teologia Pastorale /
Colloquio europeo delle parrocchie
18/03/1999
Che cos'è il Colloquio Europeo delle parrocchie? E' una libera associazione di parroci e di laici, provenienti dai diversi paesi dell'Europa, che si riuniscono ogni due anni per una settimana di riflessione sui problemi delle parrocchie europee oggi.
Il documento (8 Kb) NICOLA BORGO

Biblioteca /Teologia Pastorale /
Come comportarsi di fronte al fenomeno delle sette?
20/05/2000
Secondo una ricerca del GRIS (Gruppo di ricerca ed informazione sulle sette) in Italia ci sono circa 400 aggregazioni con circa seicentomila (600.000) adepti di Nuovi Movimenti Religiosi e sette. Sono distribuiti uniformemente nel territorio nazionale. Contando, però, anche i simpatizzanti e i curiosi, si può arrivare al milione di persone coinvolte nei diversi movimenti in misura maggiore o minore. Tra le varie aggregazioni la più numerosa è quella dei Testimoni di Geova (circa 200.000), il Movimento evangelico pentecostale "Assemblee di Dio" (circa 100.000), poi, con notevole distacco, i Mormoni, la Soka Gakkai, Scientology (questi tre ultimi movimenti oscillano tra i 10.000 e i 20.000 aderenti).
Il documento (38 Kb) Il documento (34 Kb) RAFFAELLA DI MARZIO

Biblioteca /Teologia Pastorale /
Come è nata la parrocchia
17/03/1999
Anche chi non ha molta simpatia per le cose di chiesa, presto o tardi s'imbatte con la parrocchia, magari per fare un favore ad un amico che lo invita al suo matrimonio o alla festa di battesimo di un bambino o al funerale di un parente. La parrocchia fa parte della nostra cultura e da quando è nata è sempre rimasta in piedi, perché è stata sempre vicina all'uomo comune, per rispondere non solo ai suoi bisogni strettamente religiosi, ma anche alle sue aspirazioni più profonde di comunione. Potremmo definirla come la chiesa fatta a misura d'uomo. Conoscerne pertanto la storia, può essere utile non solo per comprenderne la natura, ma anche per mettere le sue risorse a servizio dell'uomo moderno.
Il documento (12 Kb) Il documento (3 Kb) ENRICO PEPE

Biblioteca /Teologia Pastorale /
Communionis notio
28/05/1992
Il concetto di comunione (koinonía), già messo in luce nei testi del Concilio Vaticano II, è molto adeguato per esprimere il nucleo profondo del Mistero della Chiesa e può essere una chiave di lettura per una rinnovata ecclesiologia cattolica. L'approfondimento della realtà della Chiesa come Comunione è, infatti, un compito particolarmente importante, che offre ampio spazio alla riflessione teologica sul mistero della Chiesa, " la cui natura è tale da ammettere sempre nuove e più profonde esplorazioni". Tuttavia, alcune visioni cclesiologiche palesano un'insufficiente comprensione della Chiesa in quanto mistero di comunione, specialmente per la mancanza di un'adeguata integrazione del concetto di comunione con quelli di Popolo di Dio e di Corpo di Cristo, e anche per un insufficiente rilievo accordato al rapporto tra la Chiesa come comunione e la Chiesa come sacramento.
Il documento (16 Kb) CONGREGAZIONE PER LA DOTTRINA DELLA FEDE

Biblioteca /Teologia Pastorale /
Credenti impegnati e religione soggettiva. L'interpretazione pastorale
17/05/1999
Nell'istanza di soggettività c'è tuttavia un aspetto legittimo con il quale confrontarsi e che impone la correzione di quella tentazione di "oggettivismo" che costituisce una caratteristica perenne della pastorale ecclesiastica. Sono "oggettivistiche" tutte quelle forme della pratica pastorale che evitano alla coscienza dei singoli la necessità di confrontarsi con la decisione della fede: la ripetizione passiva della tradizione e dei riti, il legalismo morale, il criterio della pratica religiosa e dell'appartenenza come indice esaustivo della fede. L'oggettivismo pastorale rischia oggi di coniugarsi anche con quella tendenza socio-culturale che, in reazione alla rivoluzione individualistica, viene definita come neofondamentalismo.
Il documento (13 Kb) ATTILIO MAZZONI

Biblioteca /Teologia Pastorale /
Dio educa il suo popolo
06/08/1987
Dall'essere all'agire: il cardinal Martini evidenzia le motivazioni e i significati profondi della prima e fondamentale azione della Chiesa, quella educativa. A partire dalla consapevolezza che ogni cammino educativo si basa sull'amorosa attenzione di Dio per ogni uomo, il Cardinale sviluppa una riflessione che suggerisce le caratteristiche dell'educare nella Chiesa sulla base della pedagogia di Dio quale si è sviluppata nella storia della salvezza presentata nella Bibbia. Ribadendo che educare è difficile, ma prima ancora bello e necessario, l'Arcivescovo richiama don Bosco sottolineando come "educare è cosa del cuore" e propone una precisa verifica sulle occasioni educative offerte dalla comunità cristiana.
Il documento (51 Kb) CARLO M. MARTINI

92 documenti individuati
visualizzati da 1 -> 10 (Pg. 1)


  [ Pg.2 > ] [ Pg.10 >> ]