BIBLIOTECA
 Agiografia
 Attualità
 Catechesi
 Catechesi per destinatari
 Comunicazioni Sociali
 Concili
 Diritto Canonico
 Dizionari
 Dottrina Sociale della Chiesa
 Esperienze di Formazione Permanente
 Etica generale
 Filosofia
 Formazione sacerdotale
 Liturgia
 Magistero Sommi Pontefici
 Mariologia
 Omelie
 Pastorale Familiare
 Pastorale Vocazionale
 Patristica
 Praenotanda Libri Liturgici
 Rivista Sacrum Ministerium
 Sacra Scrittura
 Spiritualità
 Storia della Chiesa
 Teologia
 Teologia Morale
 Teologia Pastorale
 Scienze Umane
 Pastorale Giovanile
 Celibato
Congregazione per il Clero - Documenti disponibili nell'area selezionata
Lingua:


Tema : Biblioteca / Rivista Sacrum Ministerium

Biblioteca /Rivista Sacrum Ministerium /
Celibato sacerdotale e maturità della persona
12/07/1997
Il celibato sacerdotale, per molte ragioni, è stato spesso criticato nel corso della storia. La maggior parte delle volte, la rimessa in discussione del celibato sacerdotale è stata accompagnata da quella del matrimonio, e oggi osserviamo un identico fenomeno. Esamineremo in modo particolare le ragioni che spesso vengono opposte all'impegno nel celibato sacerdotale. Condurremo questa riflessione tenendo conto dei dati della psicologia e della psicanalisi freudiana che permettono di capire le strutture psichiche che svolgono un ruolo nella maturazione della persona.
Il documento (22 Kb) TONY ANATRELLA

Biblioteca /Rivista Sacrum Ministerium /
Fondamenti storici del celibato sacerdotale
31/12/1997
Sono trascorsi trent'anni dalla pubblicazione dell'Enciclica "Sacerdotalis Caelibatus", emanata da Papa Paolo VI. Trent'anni di ricerca, come auspicava il suo Autore, ma anche trent'anni di crisi. Non in misura maggiore di quanto avesse fatto il Concilio Vaticano Il, né più di quanto avrebbero fatto le altre dichiarazioni del Magistero su tale questione, il documento papale in realtà non pose termine alla contestazione. Nel clima sociale saturo di erotismo degli anni '60, il dubbio che si era impadronito di molti riguardo al valore del celibato sacerdotale trovò con estrema facilità un terreno particolarmente fertile in cui moltiplicarsi. Alle motivazioni ampiamente sviluppate da Paolo VI per giustificare la disciplina della Chiesa Latina. Risposero numerose voci che addussero altrettanti motivi per criticarle. Fu come se l'Enciclica, contrariamente al suo intendimento, avesse aperto un dibattito nel quale ciascuno si riteneva autorizzato ad intervenire, a proposito e a sproposito.
Il documento (28 Kb) CHRISTIAN COCHINI S.J.

Biblioteca /Rivista Sacrum Ministerium /
Il valore vincolante dell'art. 66 del Direttorio per il ministero e la vita dei presbiteri
30/06/1995
Per quanto si riferisce concretamente all'art. 66 del "Direttorio per il ministero e la vita dei Presbiteri ", esso contiene una norma generale complementare del can. 284 CIC, con le caratteristiche proprie dei Decreti generali esecutori (cfr. can. 31). Si tratta, perciò, di una norma a cui si è voluto chiaramente attribuire esigibilità giuridica, come si deduce anche dal tenore stesso del testo e dal luogo in cui è stato incluso: sotto il titolo "L'obbedienza".
Il documento (6 Kb) PONTIFICIO CONSIGLIO TESTI LEGISLATIVI

Biblioteca /Rivista Sacrum Ministerium /
Istruzione sulla collaborazione tra fedeli laici e presbiteri
30/01/1998
In tutta questa materia le risposte essenziali dal punto di vista dottrinale e pastorale si trovano già, per rimanere ai documenti pontifici più recenti, nelle Esortazioni Apostoli-che di Giovanni Paolo II "Christifideles laìci" e "Pastores dabo vobis". L'opportunità e la stessa urgenza della presente Istruzione si spiegano alla luce della situazione che di fatto si registra in determinati e diffusi ambienti ecclesiali e che richiede di insistere specialmente sulla applicazione fedele nella vita concreta delle Chiese particolari, dei principi e delle norme, contenute negli insegnamenti magisteriali e nella legislazione universale della Chiesa.
Il documento (7 Kb) JOSEPH RATZINGER

Biblioteca /Rivista Sacrum Ministerium /
L'amore di Gesù, centro della spiritualità sacerdotale in S. Teresa di Lisieux
30/07/1997
Negli scritti di santa Teresa di Lisieux si trova una profonda spiritualità sacerdotale, essenzialmente cristocentrica, tutta fondata nell'amore di Gesù. Ne troviamo la più alta espressione nel Manoscritto B, che è il suo capolavoro. La carmelitana racconta come, sentendo nel suo cuore tutte le vocazioni, trova il modo di realizzarle nell'amore che arde sempre nel Cuore della Chiesa. Ecco le sue parole riguardo alla vocazione sacerdotale: "Sento la vocazione del sacerdote. Con quale amore Gesù, ti porterei nelle mie mani quando, alla mia voce, discenderesti dal Cielo! Con quale amore ti darei alle anime! Ma, pur desiderando di essere sacerdote, ammiro e invidio l'umiltà di san Francesco d'Assisi, e sento la vocazione d'imitarlo, rifiutando la dignità sublime del sacerdozio".
Il documento (0 Kb) Il documento (9 Kb) FRANÇOIS M. LETHÉL OCD

Biblioteca /Rivista Sacrum Ministerium /
Spiritualità comunionale del sacerdote
31/01/1997
Con la parola di Dio e con i sacramenti, il ministero apostolico e, per la fede cattolica, uno degli elementi o strutture "costitutivi" della Chiesa. Questa verità e questa regola di vita, posseduta pacificamente attraverso i secoli e i millenni ed enormemente ricca di frutti di santità e di grazia, e stata, negli ultimi decenni, oggetto di una contestazione che, provenendo dal protestantesimo, è entrata anche dentro alla nostra Chiesa. Questa è la radice teologica della cosiddetta "crisi di identità dei sacerdoti" e, penso, della brusca diminuzione delle vocazioni verificatasi nei decenni passati in non pochi paesi. Vi sono certo delle altre ragioni, di tipo sociologico o, in senso ampio, culturale, alle origini di questa stessa crisi, ma con ogni probabilità essa non sarebbe stata così forte e così penetrante se il sacerdozio ministeriale agli occhi di molti presbiteri non fosse diventato problematico in se stesso.
Il documento (16 Kb) CAMILLO RUINI

Biblioteca /Rivista Sacrum Ministerium /
Sulla collaborazione tra fedeli laici e presbiteri
31/01/1998
In Germania l'Istruzione ha suscitato un grande scalpore e reazioni contrastanti. Da una parte c'è stato un secco rifiuto, dall'altra si è cercato di relativizzarla, assicurando che non concerne il proprio ambito di respon-sabilità, ci sono però anche delle voci avvedute che raccomandano un esa-me tranquillo che porterà, se necessario, a correggere le tendenze erronee.
Il documento (11 Kb) WINFRIED AYMANS

7 documenti individuati
visualizzati da 1 -> 10 (Pg. 1)